La mia Thailandia in agosto con la famiglia

EVENTI | 7 gennaio 2017 | By

Un viaggio a lungo sognato. Un viaggio importante a cui ho dedicato molte ore del mio tempo, nella ricerca di itinerari, strutture ricettive e voli aerei. Un viaggio che mi ha ripagato dalla fatica organizzativa con un caleidoscopio di emozioni che porterò sempre nel cuore come un bagaglio preziosissimo! 

In realtà non l’ho pianificato da sola, ma con la mia preziosa amica thai con cui (assieme alle nostre rispettive famiglie) ho condiviso con entusiasmo quest’ avventura:  Vaty … una foodblogger che ha scritto più volte del suo Paese. Siamo stati in Asia per 21 giorni ed abbiamo fatto insieme gran parte del viaggio, in realtà  il viaggio è stato strutturato in un tour che ci siamo “costruite su misura” fra Thailandia e Vietnam, di quest’ ultimo ho già scritto le mie impressioni in un post, adesso invece vi parlo della mia “esperienza estiva” nella terra del sorriso.

La Thailandia non è come mi aspettavo, avevo letto molto, mi ero documentata, credevo di sapere cosa aspettarmi… sicuramente ho ritrovato gran parte di quello che conoscevo di questa terra dalle guide ed articoli specifici… ma ho trovato molto di più. Come spesso accade quando si viaggia, il coinvolgimento che sa darti un luogo è una dimensione assolutamente personale. Da molto sentivo il richiamo orientale, finalmente ho coronato questo mio sogno!

La Thailandia è tutto ed il contrario di tutto…

Bangkok: il caldo umido avvolgente ci ha accolti appena scese le scalette dell’ aereo aereo, eccoci nella megalopoli: il suo  traffico spudurato e ingestibile,  le sue  luci, il suo fiume: il Chao Phraya (che ammiravo dalla stanza dell’hotel e mi sembrava un sogno), i rilassanti massaggi thai, le corse pazze a bordo dei  tuk tuk che sfrecciano in mezzo al traffico colorato…mangiare senza orario alle bancarelle dello street food, gli skybar lussuosissimi  che si mischiano con i vicoli intasati di venditori ambulanti e bancarelle di ogni genere, i suoi templi, il Palazzo Reale, l’ odore di fritto e spezie, la calma inaspettata della Jim Thompson house, i grattacieli e gli enormi centri commerciali…

Ayutthaya: l’ antica capitale, l’ ho amata per quanto l’ho sognata, i colori arancio, il verde della vegetazione e l’ azzurro del cielo…. e di fronte al Wat Mha That, la  testa di Buddha fra le radici, confesso che quasi mi sono commossa dalla gioia ! E cosa dire del suo floating market? L’ ho adorato, meraviglioso!

 … e poi il sud con i  suoi paesaggi verdi e rudimentali, la Thailandia non turistica… e l’ arrivo nella bella e selvaggia isola di Ko Chang (vicina alla Cambogia), il relax di vivere giorni senza ressa sul mare, le palme con le altalene direttamente sulla spiaggia, mangiare in riva al mare con i piedi immersi nella sabbia…le conchiglie e i granchietti che ogni mattina incontravo nei miei passi umidi…e poi le cascate in mezzo alla giungla, gli elefanti qua e là…

 

ed ancora la meravigliosa natura selvaggia incontrata del nord, Chiang Mai e Chiang Rai e finalmente  l’ Asia che si fa verace, le risaie, il verde delle coltivazioni del tè, gli elefanti, le zattere, il triangolo d’ oro con il Mekong così colmo di oscuri segreti, i templi che tolgono il fiato e ti infondono pace,  il Wat Rong Khun (il tempio bianco) con la sua architettura bizzarra…

La Thailandia è una terra che si fa amare perché ti entra sotto pelle, la respiri, ti perdi nelle sue bellezze, nei sapori decisi e negli occhi del suo popolo che non ti fa mai sentire in pericolo, che ti regala un  sorriso autentico che nasce come conseguenza naturale dello scambio di uno sguardo. E’ una terra che riesce a far tornare primitivi, e ti riporta a contatto diretto con la natura… come si fa a descriverla in poche righe?

Informazioni Pratiche:

· Quando? Ad agosto???.. domanda frequente! Lo so, non è certo il mese preferibile per una vacanza thai, ma molti non hanno possibilità di allontanarsi dal posto di lavoro per un periodo “importante” durante altri periodi dell’ anno, inoltre con i ragazzi che frequentano la scuola bisogna giocoforza optare per i mesi estivi! La mia esperienza estiva è stata molto positiva: in 21 giorni fra Thailandia e Vietnam abbiamo avuto in totale un giorno e mezzo di pioggia! Quindi partite senza esitazioni… unica pecca a Ko Chang. Se siete amanti irriducibili del mare scegliete come meta Koh Samui e Phi Phi Island che sono più riparate dal monsone,  seppur mete più turistiche e più costose. Il mare purtroppo a Ko Chang non era limpido e calmo come si vede in cartolina, le piogge lo avevano turbato…..tuttavia la settimana trascorsa lì è stata davvero rilassante e l’ isola mi è piaciuta proprio tanto!

·        Viaggio per tutta la famiglia? Ma assolutamente sì! I  miei figli sono “animali da viaggio” , abituati a ritmi serrati e spostamenti spossanti, mangiano e dormono ovunque e quindi son ben rodati…. Tuttavia la Thailandia è meta tranquilla per le famiglie e potete scegliere se viverla selvaggia on the road, oppure nelle rilassanti tante strutture alberghiere che si trovano ovunque!

·        E’ un viaggio costoso? In generale no. Nel senso che trovando dei buoni voli intercontinentali, il costo delle strutture alberghiere è di gran lunga inferiore alle nostre. Per i voli interni vi consiglio vivamente la compagnia low cost Air Asia che ha prezzi molto accessibili. Chiaramente io parlo di un viaggio “fai da te”, i costi di un viaggio organizzato sono ben diversi!

.      Com’ è il cibo? Ottimo, a me la cucina asiatica piace molto e adoro le spezie, comunque devo dire che la cucina thailandese offre varie pietanze sia di carne che di pesce e ci sono anche pietanze per i vegetariani! Per i bambini non preoccupatevi, troverete di tutto…i miei hanno magiato thai senza troppi problemi ma, se proprio non vogliono cimentarsi in nuovi sapori, ci sono le famose catene presenti ovunque!

·        Ci sono i servizi sanitari? Non temete, non mancano affatto e nelle grandi città mi è stato riferito che sono di ottima qualità, certo NON partite senza stipulare l’ assicurazione sanitaria! Sempre meglio che non serva ma non lesinate su questo aspetto importantissimo, ancor più quando si viaggia con bambini! Noi non abbiamo fatto alcun vaccino né profilassi….ed abbiamo mangiato ovunque! Anche mangiando cibi crudi e bibite con ghiaccio (loro comunque usano acqua depurata) non abbiamo avuto spiacevoli inconvenienti!

·        Farmacia da viaggio: antibiotico generico,  antipiretico, antidolorifico, disinfettanti e integratori per la flora intestinale, repellenti antizanzare (ottimi quelli comprati in loco, devono essere forti! La Dengue è un reale pericolo!!!), crema solare ad alta protezione, chiaramente cerotti e disinfettante.

·        Corrente elettrica: non abbiamo mai avuto necessità di adattatori

·        WI-FI è presente praticamente ovunque (non sempre ottima connessione ma comunque presente), conviene comunicare/telefonare via WA, Skype e Face Time

Non mi viene in mente altro di rilevante….. se vi è possibile non esitate a partire! La Thailandia vi sorprenderà! <3

Comments

  1. Leave a Reply

    audrey
    8 gennaio 2017

    wooow vi ho seguite e non mi sono persa mezza foto della vostra vacanza…Spero di poterci andare anch’io un giorno
    grazie per le informazioni, mi hai tolto qualche curiosità
    un abbraccio

    • Leave a Reply

      ilpeperoncinoverde
      8 gennaio 2017

      ti auguro di poterci andare carissima! Merita davvero 😉 baci!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Torta salata alle patate, rosmarino e pancetta