Orecchiette con cime di rapa

PRIMI PIATTI | 28 gennaio 2017 | By

Non mi piacciono né le cose né le persone troppo elaborate, costruite, truccate.  Anche a tavola, trovo l’ eleganza nella semplicità…così come nei rapporti umani, ve li ricordate i rapporti umani? Quelli del <<sorriso>>, il campanello che suona, i due passi assieme, una chiecchierata, un caffé… e non quelli basati su messaggi WA, FB, vocal ecc….. e lo sguardo. Le persone ce l’ hanno lo sguardo sapete? Ma lo usano pochissimo per capire, per parlare, per osservare… tutti chini su quelli schermi dei cellulari, per strada, al bar…nei negozi… e ahimè perfino a cena con gli amici ! Tutti asociali socievoli, con migliaia di amici di tastiera. Sguardi e sorrisi non pervenuti, ormai ci si basa sulle emoticons…..! Vi ho messo tristezza? No, è purtroppo l’ odierna realtà, non è un giudizio. Io sono la prima ad essere caduta nella morsa dell’ era digitale, curo i social e non li demonizzo a priori perché ai “nuovi mezzi di comunicazione” devo anche dire qualche grazie, ho trovato grazie a questi tante stupende persone ed amicizie, e sono essenziali anche per la mia attività di blogger. Ma bisognerebbe riappropiarsi dei contatti “umani” così belli, così “insostituibili”!….bisogna tenersi strette le persone “vere” , quelle che, quando siamo insieme, ci fanno dimenticare lo smartphone in borsa!

Questa ricetta è un “classico” della storia culinaria italiana, una ricetta pugliese che grazie alla globalizzazione in cucina è diventata patrimonio nazionale. Quando sono andata nella splendida Puglia mi incantavo a vedere le donne sulle porte che preparavano la pasta fresca, cavatelli…orecchiette… con quella maestria e velocità che incantano, che vorresti fotografare per tenere a mente che anche questa è una forma di arte che andrebbe tramandata e custodita…

Mi sono spesso cimentata nella preparazione delle orecchiette fatte in casa, mi piace mettere le mani in pasta, il risultato poi è ben diverso rispetto a mangiare quelle che si trovano nella grande distribuzione! Vi scrivo la mia versione di questo piatto tradizionale e buonissimo, vi assicuro che è fantastico nella sua semplicità!

ORECCHIETTE CON CIME DI RAPA

per le orecchiette

per il condimento

 

ISTRUZIONI

Iniziate preparando le orecchiette. Versare sulla spianatoia la semola “a fontana”, unire l’acqua tiepida ed il sale (poco), iniziare ad impastare, lavorare la pasta per circa dieci minuti, dovrà essere un impasto sodo e liscio. 3. Coprire la vostra pasta con un panno umido e farla riposare una mezz’ora. 4. Prendere un pezzo di pasta, trasformarlo in un cilindro spesso circa un centimetro. A questo punto, staccarne dei pezzi di circa un centimetro. 5. Aiutarsi quindi con la punta di un coltello arrotondata, trascinandoli in modo tale da realizzare una sorta di conchiglia, da rigirare con il dito pollice, in modo da ottenere la vostra orecchietta. 6. Proseguire sempre in questo modo, appoggiando le orecchiette preparate sulla spianatoia. 7. Potete prepararle in anticipo e farle riposare una notte intera, ma anche farle poco prima di cuocerle (come spesso faccio io).

Preparare quindi il condimento 1. Lavare bene le cime di rapa selezionando le foglie più belle e vigorose, con colore verde vivo (meglio acquistarle non fiorite!). 2. Riempire quindi una pentola ampia con acqua (capiente in modo che sia in grado di contenere anche la pasta) portate a bollore l’acqua , aggiungerci il sale grosso e mettetervi dentro le orecchiette e le cime di rapa assieme. 3. Intanto in una padella capiente mettere un giro di olio, lo spicchio di aglio e le acciughe pulite: fate soffriggere dolcemente fino a quando le acciughe non risulteranno sciolte, aggiungere quindi il peperoncino. 4. Quando le orecchiette risulteranno cotte (devono rimanere al dente!), prendere una schiumarola e trasferire sia le orecchiette e le cime di rapa nella padella e saltare gli ingredienti insieme a fuoco vivace per alcuni minuti, in modo che la pasta si insaporisca ben bene. Servire con una spolverata di pepe fresco macinato.

 

Comments

  1. Leave a Reply

    Claudia
    28 gennaio 2017

    Amo sia le orecchiette che il condimento con le cime di rapa!!!! :-* baci e buon sabato!

    • Leave a Reply

      ilpeperoncinoverde
      29 gennaio 2017

      un classico buonissimo! 😉

  2. Leave a Reply

    Silvia Brisi
    28 gennaio 2017

    Vale che meraviglia!!! Bravissima!! Non mi sono mai cimentata nelle orecchiette, le ho sempre prese già fatte, ma questo condimento è uno dei miei preferiti quindi si merita il mio tentativo!!
    Qui piove e c’è vento, ne approfitto per rilassarmi un po’ in casa al calduccio, si, penso le stesse cose riguardo i rapporti umani e purtroppo ho avuto da poco una bella delusione virtuale, giusto per sottolineare che davanti a tanti commenti sdolcinati, emoticons e cuoricini si nascondono spesso arrivismo e falsità, succede anche nella vita reale ma spesso viene a galla molto prima, un bacione cara, buon we!!

    • Leave a Reply

      ilpeperoncinoverde
      29 gennaio 2017

      non è difficile farle! Prova! Vedrai non avrai difficoltà… che dire delle “delusioni”? Virtuali, reali…fanno sempre un gran male! Ma servono, eccome se servono… Un abbraccio 🙂

  3. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    30 gennaio 2017

    Ma che spettacolo quel tagliere pieno di orecchiette. Quando fai ste cose però potresti anche invitare le amiche visto che si parla di rapporti umani 🙂 orecchiette e cime di rapa sono un classico che non tramonterà mai, se poi le orecchiette sono fatte in casa arriviamo al top!

    • Leave a Reply

      ilpeperoncinoverde
      30 gennaio 2017

      davvero sono pessima!La prossima volta mando un invito speciale a tutte le amiche blogger del mio cuor! 😉 :-*

  4. Leave a Reply

    ricettevegolose
    2 febbraio 2017

    Cara, condivido proprio appieno tutto ciò che hai scritto. Anche io “per mestiere” devo curare i social, ma non potranno mai avere nel mio cuore il posto che hanno le emozioni, i rapporti “veri”. Questo piatto mi riporta alla mente passate vacanze in Puglia, tra paesini di mare in cui le cose buone e belle che ci sono, fanno proprio dimenticare lo smartphone nella borsa! Un abbraccio 🙂

  5. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    3 febbraio 2017

    Sai che sei stata bravissima? Te lo dice una che ha imparato a fare le orecchiette da nonna pugliese. 🙂 Quanto hai ragione Vale!!!

    • Leave a Reply

      ilpeperoncinoverde
      4 febbraio 2017

      grazie mille! Allora i tuoi complimenti valgono doppio 😉

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Gelato al matcha