Crema di melanzane rumena

ANTIPASTI | 11 maggio 2017 | By

Ogni persona che incontriamo sul nostro cammino ci lascia qualcosa, nel bene o nel male…..c’è chi arricchisce la nostra vita quando arriva e chi quando se ne va! Ma tutti, proprio tutti ci insegnano qualcosa in più, qualcosa che porteremo con noi nel nostro viaggio personale. Così si può rimanere colpiti positivamente da chi non credevamo o delusi da chi credevamo aver visto brillare come un diamante raro ed invece in realtà si trattava solo di una pallina di carta stagnola! :-D… a volte si cambia idea. Già. L’ altro ieri mi sono sentita chiamare per strada ed una persona, con cui avevo discusso animatamente un paio di anni addietro (per motivi lavorativi), mi ha chiesto “scusa”. Scusa di come aveva reagito e per come si era comportato in una situazione in cui davvero era in torto marcio… mi ha detto che avrebbe dovuto chiedermi scusa molto prima ma la mancanza della giusta occasione o semplicemente l’ orgoglio hanno ritardato questo momento. Io, sinceramente, avevo quasi rimosso l’ accaduto ma non immaginate il piacere che mi ha fatto! Già, perché sbagliare è umano e tutti possiamo cadere in fallo…ma il “valore” di una persona si vede in questi frangenti, non tutti ne sono capaci…mi ha regalato un sorriso! 

Ognuno di noi ha un suo “valore”, non appartengo alla categoria dei buonisti che sostiene che ognuno di noi ha un valore immenso, ma scherziamo? Alcuni non valgono nulla, altri proprio “rubano l’ aria”…! Diciamolo senza troppi sensi di colpa! … poi ci sono le persone che incontri o conosci per caso e con le quali ti senti subito a tuo agio, senti una vera affinità, perché ne percepisci la ricchezza interiore e quel valore in più tanto ricercato…una di queste per me è stata Antonella Niccolai (già ho parlato di lei nel post di Praga…), una donna bella e simpatica, che ha origini rumene e che mi ha ispirato questa ricetta. Siamo stati ospiti a casa sua e questa salsa di melanzane ci era molto piaciuta, così lei mi ha spiegato a grandi linee come l’ aveva preparata ed io ho provato a riproporla alla mia maniera, devo dire che il risultato mi ha soddisfatta! Adesso attendo di farla assaggiare a lei non appena si presenterà l’ occasione giusta! 😉

La base di questa salsa è una maionese. Ho optato per una maionese “pastorizzata”, dati i miei consueti timori per l’ uovo crudo… ho usato gli accorgimenti dati dal maestro Montersino con mie variazioni. Per procedere alla pastorizzazione è necessario essere in possesso di un termometro da cucina.

Crema di Melanzane Rumena

per la maionese

tuorlo  g 40

albume  g 30

1 cucchiaino di senape

1 cucchiaino succo di limone

olio di arachidi g 100

aceto bianco g 10

sale g 2

per le melanzane

3 melanzane lunghe (non troppo grandi)

1 spicchio di aglio

olio extravergine q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

curry q.b.

erba cipollina fresca 

 

Nel bicchiere del minipimer frullare insieme i tuorli, l’ albume, il succo di limone, la senape e il sale fino a ottenere una emulsione bella chiara. Scaldare 60 g. di olio e portandolo a 121° e, raggiunta la temperatura, versare l’olio a filo nel bicchiere con le uova con il minipimer azionato. A questo punto continuare a frullare aggiungendo l’ olio a temperatura ambiente, nel mentre portare a bollore l’ aceto e  finire versandolo anch’esso a filo. Continuare a frullare fino ad ottenere la giusta cremosità. Lasciare quindi raffreddare in frigo, nel mentre occuparsi della cottura delle melanzane.

Lavare le melanzane e dividerle a metà, quindi inciderle nella parte interna e condirle con olio, sale, pepe, poco curry e aglio tritato. Cuocerle in forno caldo a 200° per circa 20 minuti. Quindi toglierle e raccoglierne la polpa con un cucchiaio, metterla in una ciotola schiacciandola bene, aggiungendo l’erba cipollina sminuzzata.

A questo punto aggiungere nella ciotola delle melanzane la maionese tenuta al fresco ed amalgamare molto bene (io inoltre ho fatto diventare croccanti le bucce mettendole qualche minuto in forno e usandole per decorare). La salsa è pronta, è ottima servita con dei crostini di pane caldo e si conserva in frigo per un paio di giorni.

 

 

Comments

  1. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    11 maggio 2017

    Mi piaci perchè sei vera, schietta e senza peli sulla lingua 🙂 comunque hai ragione, la grandezza delle persone si vede nei momenti difficili. Ed ammettere di aver sbagliato e scusarsi per questo è difficile, è un segno di grande profondità d’animo. Non spesso, ma ogni tanto per fortuna si incontrano anche persone così, che dopo due anni non si sono ancora dimenticate di aver sbagliato e trovano la forza e il momento buono per scusarsi. Questa è una persona che vale.
    Questa salsina mi ispira, ma siccome io non amo la maionese mi chiedevo se si potesse sostituire magari con formaggio spalmabile o yogurt greco.

    • Leave a Reply

      ilpeperoncinoverde
      12 maggio 2017

      ciao carissima! Non saprei, ma proverei a sostituire con robiola di buona qualità! Certo è un’altra cosa ma credo che leghi bene! Buon WE! 🙂

  2. Leave a Reply

    Claudia
    13 maggio 2017

    Che gustosaaaaaaa.. quella salsa la voglio!!!! baci e buon sabato 😀

    • Leave a Reply

      ilpeperoncinoverde
      15 maggio 2017

      è davvero buonissima!

  3. Leave a Reply

    audrey
    16 maggio 2017

    la ricetta la proverò è davvero stuzzicante. Per quanto riguarda l’intro ovviamente errare è umano basta riconoscerlo e cercare di ricostruire il rapporto se si tiene davvero ad una persona scusandosi con sincerità. Un abbraccione cara 😉

    • Leave a Reply

      ilpeperoncinoverde
      17 maggio 2017

      è quello che dà “valore” alle persone…..mettere da parte l’orgoglio e ammettere di avere sbagliato 😉

  4. Leave a Reply

    edvige
    17 maggio 2017

    Volevo chiederti la stessa cosa di Elena ma la risposta è già pronta. Anch’io non amo la maionese ma questa è sfiziosa e nonostante a Trieste conosca persona rumene ogni famiglia ha la sua piccola versione. Ammetere i propri torti è una questione secondo me di un valore interiore che non si può non ascoltare ma ovviamente è una ..diciamo buonsenso… da ambo le parti. Buona serata un abbraccio,

  5. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    17 maggio 2017

    Io infatti ho subito sentito questa affinità nei tuoi confronti … non so spiegarti ma è come se ti conoscessi da sempre … sebbene ci siamo viste giusto un paio di volte ma forse questo continuo scriverci e leggerci ci rende due amiche … Forse ci conoscevamo nelle nostre vite precedenti, chissà! Questa salsa mi piace un sacco, anche il barbatrucco della maionese pastorizzata .. non la conoscevo. Grazie per la condivisione. Un abbraccio grande amica

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Tartellette con confettura di latte e miele