PRIMI PIATTI

Mafalde con burrata e briciole di basilico

E’ sempre nei momenti difficili che capiamo quanto siamo forti e coraggiosi… sono state giornate intense che mi hanno messo alla prova, sapevo da tempo che ci sarebbero state ma a trovarsi faccia a faccia con la difficoltà non si è mai veramente pronti. Fortuna che il sorriso è la mia arma speciale sempre a portata di mano e che sono stata avvolta dall’ affetto di tante persone che mi vogliono bene!  Tutto pesa meno se ci si sente sorretti… adesso occorre caricarsi di tenacia, pazienza e cuore e  arrivare alla vetta <3

Qual è un’ altra consolazione? Quale rifugio può esserci nei momenti bui? Il cibo. Il cibo nutre, cura e consola… a volte più di tante parole! Un bel piatto di pasta in buona compagnia è un ottimo antidoto contro i pensieri negativi, anche Gennaro Quaranta a suo tempo scrisse al buon Leopardi ” Se tu avessi amato i maccheroni più dei libri che fanno l’ umor nero non avresti patito aspri malanni!”

Garantisco la bontà di questa pasta, mio figlio l’ ha definita “un primo da 10 e lode!” e se l’ ha divorata in un minuto!  Poi ha il pregio che si prepara senza stare troppo ai fornelli, che, con questo caldo, non è cosa da poco ! 😉

Mafalde con burrata e briciole di basilico

(dosi per 4 pp.)

pasta tipo “mafalde” g 280

1 burrata grande

3 cucchiai colmi di pangrattato

3 ciuffi di basilico

2 cucchiaini di olio extravergine di oliva

peperoncino macinato fresco

pepe nero macinato fresco

sale

Aprite la burrata e con un coltello riducetela a straccetti e tenetela da parte.

Tritate due ciuffi di basilico, mescolateli con il pangrattato, il peperoncino, l’ olio ed il sale. Quindi mettete tutto in una padella antiaderentee saltate le briciole per qualche minuto, sceglietene una piuttosto ampia in cui poi salterete la pasta.

Cuocete le mafalde al dente in abbondante acqua salata, scolatele e buttatele in padella, aggiungete la burrata e se necessario un giro di olio, saltate e girate la pasta velocemente, quindi aggiungete basilico fresco e una macinata di pepe nero.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    saltandoinpadella
    10 luglio 2017 at 18:05

    Tesoro tu sei una donna d’acciaio e so che supererai questi momenti difficili. Ma anche le persone d’acciaio hanno bisogno di momenti in cui lasciarsi andare per farsi coccolare dalle persone che ci vogliono bene. Un sorriso, un abbraccio, due chiacchiere, qualche risata in compagnia magari davanti a un buon piatto sono le migliori fonti di energia. Già le foto di questa pasta mi hanno dato la percezione di un primo fresco e saporito da gustare in giardino al tramonto. Chissà che profumo con quelle briciole al basilico.

    • Reply
      ilpeperoncinoverde
      10 luglio 2017 at 20:10

      è un primo piatto confortante, davvero. Grazie sei sempre tanto cara :-*

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Risotto al salto