ANTIPASTI/ SECONDI PIATTI

Pancakes salati con porri e curcuma

“Todo cuadra” prima o poi. Ho sempre voluto credere che il bene, quando autentico e viscerale, ritorni e si faccia sentire forte. Ho sempre voluto credere che gira e rigira i conti tornino, che il bene vinca sul male a mani basse, come nei migliori cartoni animati…infondo è semplicemente la fine migliore che auspica ognuno di noi. Non sono mai stata vendicativa, se qualcuno mi ferisce o delude profondamente ne prendo le giuste distanze per non imbrattare i miei giorni con rabbia e livore, passata la fase di delusione mi distacco del tutto da quella persona che mi ha fatto del male e della quale ho perso completamente la stima, chiudo la porta senza arrovellarmi in chissà quale sete di vendetta, che tanto è inutile. Devo però ammettere che la vita , seppur a distanza di molto tempo, mi ha sempre “ripagata” dei mali subiti… questo perché secondo me prima o poi l’ effetto boomerang arriva, nel bene e nel male. E’ il famoso karma? Chissà …comunque è esattamente come quando si cucina, se ci metti passione e buoni ingredienti non può che uscirne un buon piatto, o no??? … “todo cuadra” alla fine 😉

Questa ricetta nasce dal voler smaltire l’ esubero della pasta madre che in estate (complice il fatto di accendere meno il forno) devo giocoforza gestire! Ed ecco una versione salata dei famosi pancakes americani 😉 !

Pancakes salati con porri e curcuma (con esubero lievito madre)

70 g di pasta madre 

170 g di farina tipo 1

150 ml latte  

1 uovo grande

1 cucchiaio di pecorino grattugiato 

1 porro piccolo

1/2 cucchiaino di erba cipollina 

1 cucchiano scarso di curcuma

2 g sale fino

pepe nero macinato fresco

olio extravergine di oliva

per farcire

mozzarella di bufala

mortadella

avocado

 

Iniziate tagliando il porro a rondelle.

In una terrina fate sciogliere il lievito madre nel latte tiepido, quindi aggiungete al farina, poi l’ uovo e lavorate bene con le fruste elettriche, infine aggiungete le spezie, il sale ed il pecorino  ed impastate molto bene  finché l’ impasto risulti privo di grumi. Coprite e lasciate lievitare un paio di ore.

Riponete in frigorifero tutta la notte. La mattina seguente tirate fuori la ciotola dal frigo, aggiungete il porro a rondelle e lasciate nuovamente lievitare a temperatura ambiente per almeno un paio di ore.

Cuocete i vostri pancakes in una padella antiaderente unta di olio extravergine di oliva, disponete l’ impasto a cucchiaiate e girate per cuocere da entrambi i lati.

Guarniteli da caldi come preferite, io li ho farciti da caldi con mozzarella di bufala, mortadella e cubetti di avocado. 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Foresta di alberi innevati