PRIMI PIATTI

Spaghetti alla chitarra allo scoglio

Il mare. Il mare è un amico mai banale, mai monotono, sempre diverso…che non ha bisogno di spiegazioni, senza strade, senza fine, senza fermezza. Amo il mare, riesce a fare emergere ogni sensazione più profonda, ogni emozione nascosta…riesce a tirar fuori tutto ciò che sembra sommerso …e poi si sa, di fronte al mare la felicità è un concetto semplice!

Sono appena rientrata da una vacanza in Croazia, una vacanza come piace a me, molto “selvaggia”, senza orari né regole precise. Una casetta a strapiombo sugli scogli per potermi gustare il salmastro frizzante dell’ aria mattutina…perché mi piace troppo svegliarmi all’ alba e perdermi nelle onde che spumeggiano contro gli scogli per poi rientrare e preparare la colazione per tutti da fare rigorosamente fronte mare! 

Ed ecco una ricetta in tema, con tutto il sapore del mare! Mio figlio Niccolò ADORA la pasta con le vongole e quella allo scoglio, ma ogni volta che siamo fuori mi dice: “mamma, devo proprio smetterla di ordinarla al ristorante che tanto come la tua non mi piace mai!”… sarà il famoso  sapore di mamma? Chissà, comunque eccovi la mia ricetta collaudata!!! 😀

Spaghetti alla chitarra trafilati a bronzo allo scoglio

(per 4 pp.)

spaghetti alla chitarra g 300

cozze fresche g. 800

vongole veraci fresche g 500

pomodori datterini 10

aglio 2 spicchi

maizena 1 cucchiaio

curry una punta di cucchiaino

peperoncino 1 punta

prezzemolo q.b.

pepe macinato fresco q.b.

sale q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

 

Come prima cosa pulite bene le cozze, cominciate con l’asportazione del “bisso”, la barbetta che spunta tra le due valve (e che tiene le cozze ancorate agli scogli), quindi cominciate con la raschiatura: con una spazzolina dura di saggina tenete la cozza sotto un filo di acqua corrente e sfregatela energicamente per togliere le incrostazioni, quindi se si presentano molto sabbiose, mettetele in una bacinella capiente con acqua salata per almeno un paio di ore in modo che espellano residui di sabbia ed impurità.

Sciacquate bene anche le vongole sotto acqua corrente e mettetele nella bacinella delle cozze.

A questo punto prendete un tegame ampio e mettete cozze e vengole con 3 bicchieri di acqua e uno spicchio di aglio vestito, coprite e fatele aprire (quelle che non si aprono andranno buttate!). Fate attenzione a rimanere vigili davanti al tegame perché l’ acqua uscirà fuori!

Una volta aperte spegnete e, con un panno pulito di cotone, filtrate l’ acqua di cottura e tenete da parte. Intanto lavate i datterini e tagliateli a piccoli spicchi.

Prendete una padella ampia (in cui andrete a saltare la pasta) , mettete uno spicchio di aglio vestito, il curry, il peperoncino, poco prezzemolo, poco olio e fate leggermente scaldare. Quindi aggiungete l’ acqua filtrata e il cucchiaio di maizena e girate dolcemente con un mestolo di legno per creare una sorta di cremina. Aggiungete i datterini tagliati ed eventualmente un cucchiaio di acqua calda e mescolate qualche minuto. 

A questo punto aggiungete le vongole e le cozze, un giro di olio, sale e pepe macinato fresco e una manciata di prezzemolo fresco (tritato grossolanamente) e saltare a fuoco vivace per 2-3 minuti. Quindi spegnete.

Cuocete gli spaghetti al dente, quindi saltateli direttamente nella padella con cozze e vongole per un minuto aggiungendo poca acqua di cottura della pasta, alla fine aggiungete un filo di olio a crudo e una macinata di pepe.

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Risotto al salto